September 21, 2017

Investimenti nel fotovoltaico: come usufruire delle detrazioni del 55% sul reddito IRPEF

 

Le energie alternative non sono soltanto un ambito particolarmente rilevante per quanto riguarda l’ecocompatibilità ed il rispetto per l’ambiente, ma rappresentano anche un investimento molto redditizio e con un bassissimo livello di rischio.

Scegliendo di riqualificare un edificio obsoleto o poco efficiente dal punto di vista dei consumi energetici, infatti, si possono anzitutto ridurre in maniera notevole le spese per i consumi di energia elettrica, ed inoltre sono previste delle forti agevolazioni fiscali che rendono ancora più convenienti le realizzazioni di questo genere di ristrutturazioni edili.

Installando su di un edificio, ad esempio, un impianto fotovoltaico, ci si può garantire degli approvvigionamenti di energia assolutamente pulita senza alcun limite di tempo, questo significa che si potranno azzerare in maniera definitiva le spese per le bollette dell’elettricità; un aspetto particolarmente rilevante soprattutto per aziende ed industrie, in cui si consumano quotidianamente grandi quantità di energia.

Il fotovoltaico rappresenta un ottimo investimento, dal momento che è possibile rientrare dei costi di installazione nel giro di pochi anni per poi garantirsi un risparmio pressoché illimitato; l’energia prodotta, eventualmente, può anche essere rivenduta a terzi per ottenere anche degli interessanti guadagni.

Presentando inoltre all’ENEA la certificazione energetica dell’edificio in questione e tutte le pratiche riguardanti i lavori di riqualificazione effettuati, si può inoltre usufruire delle vantaggiose detrazioni del 55% sul reddito IRPEF.

Convention annuale Associazione IBAN

La XII° Convention annuale IBANItalian Business Angel Network  , aperta a tutti i Soci e Business Angels, presso la Camera di Commercio di Milano, si svolgerà il prossimo 20 giugno 2011.

Il tema di quest’anno sarà dedicato a:

Area Mediterranea, nuova fiscalità e Club di Angels: evoluzioni italiane

Il consolidamento degli investimenti nel 2010, quantificati in oltre 33 milioni di € con 230 operazioni, conferma che il comparto dell’Informal Venture Capital è vivace e in controtendenza.

Dalla Survey 2010, condotta dall’Associazione IBAN, emerge anche il rafforzamento delle operazioni in syndication, confermate dalla nascita di numerosi Club di Angels con varie caratteristiche.

Ci è sembrato importante riunire i maggiori Club, metterli a confronto e far emergere le best practices, da condividere come patrimonio comune per la crescita del mercato italiano.

Di pari passo però, la crescita e il rafforzamento del mercato dell’Angel Investing è anche frutto, da una parte dell’ambiente normativo esistente e del riconoscimento istituzionale e dall’altra del saper colloquiare correttamente con le aree geografiche limitrofe più affini, in primis l’area Mediterranea.